Ammoniaca nella sauna del centro benessere gay: 15 intossicati

Si è ipotizzato che potesse trattarsi di un incendio, ma i rilievi hanno poi dimostrato che i malori sono stati causati da esalazioni tossiche.

di Simona Vitale 9 gennaio 2013 11:12

Sono stati momenti di paura quelli vissuti nel pomeriggio di ieri in uno più famosi centri benessere gay di Roma. Nella sauna per soli uomini del club Mediterraneo sono rimaste infatti intossicate 15 persone, 3 delle quali sono state trasportate d’urgenza all’ospedale San Giovanni. Le testimonianze dei presenti hanno raccontato la paura vissuta in quegli attimi in cui tutto è stato avvolto dal fumo: “Sembrava di essere in una camera a gas non riuscivamo più neanche a uscire all’aperto. Abbiamo temuto davvero di morire”.

Inizialmente si era pensato ad un vero e proprio incendi scoppiato tra la sauna e il bagno turco nel noto centro benessere di via Pasquale Villari, nel quartiere Esquilino della Capitale. I rilievi che sono stati poi effettuati dai vigili del fuoco, accorsi immediatamente sul posto, hanno in realtà messo in evidenza che l’intossicazione è stata causata da esalazioni tossiche. I fumi nocivi, infatti, sarebbero stati causati dalla presenza di ammoniaca all’interno della piscina e del bagno turco, nonché da diversi componenti chimici utilizzati da coloro che usufruiscono della sauna.

Nel centro sono giunti i soccorsi con quattro ambulanze, un’automedica e diversi  mezzi dei vigili del Fuoco che hanno chiuso la strada nei pressi del Colosseo e sono intervenuti per salvare coloro che erano rimasti intrappolati all’interno.  I medici hanno anche dovuto soccorrere due vigili del Fuoco rimasti intossicati dai fumi.

39 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti