Rifiuta di sposarsi, 15enne sgozzata dall’aspirante marito

Il cadavere della giovane, uccisa mentre tornava a casa, è stato trovato in un campo nel distretto di Imam Sahib, in Afghanistan.

di Simona Vitale 29 novembre 2012 14:52

Due uomini sono stati arrestati in Afghanistan per aver ucciso una ragazza di 15 anni, sgozzandola. Uno dei due si era visto rifiutare dal padre della giovane la proposta di matrimonio che era stata avanzata nei riguardi della figlia. Secondo quanto riferito dalla polizia, la 15enne stava portando l’acqua da un fiume verso casa, in un villaggio nella provincia di Kunduz, quando è stata assalita dai due uomini che l’hanno aggredita tagliandole la gola.

Il commissario di polizia, Nizamuddin Hakimi, ha fatto sapere che il cadavere della giovane è stato trovato in un campo nel distretto di Imam Sahib. Già il mese scorso, nella provincia occidentale di Herat, una ragazza di 20 anni era stata decapitata perché si era rifiutata di prostituirsi, come le aveva ordinato la suocera. Per tale rifiuto la giovane è stata poi aggredita e decapitata. Successivamente sono state arrestate quattro persone, fra le quali ci sono il marito, la madre di quest’ultimo, un parente e l’autore materiale del delitto.

9 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti