Afghanistan, feriti 3 militari italiani: non sono gravi

I soldati hanno avvisato personalmente le proprie famiglie. L'area interessata è stata posta in stato di sicurezza.

di Simona Vitale 27 agosto 2012 12:40

Questa mattina alle 10 locali, le 7:30 in Italia, un razzo di 107 mm lanciato da insorti senza esplodere, all’interno della Fob (Forward Operative Base) Tobruk, di Bala Boluk, un settore di competenza della Task Force South, su base Reggimento Cavalleggeri Guide, nell’area sud del Regional Command West, di guida italiana. La notizia è stata resa nota dal tenente colonnello Francesco Tirino, portavoce del contingente italiano.

A causa dell’impatto, terriccio e pietre sono stati proiettati su 3 militari italiani che sono rimasti feriti. Come precisato da una nota:

L’impatto dell’ordigno sul terreno ha causato la proiezione di terriccio e pietre, che hanno investito tre militari italiani. Trasportati per le cure del caso nell’infermeria della base, per uno di loro si è reso necessario il trasferimento, a scopo precauzionale, per ulteriori accertamenti a Farah.

Gli altri due militari hanno riportato soltanto contusioni lievi. I militari non sono pertanto in pericolo di vita e hanno avvisato personalmente le proprie famiglie. L’area interessata è stata posta in stato di sicurezza ed un nucleo di specialisti EOD (Explosive Ordinance Device) provvederà a far esplodere l’ordigno.

9 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti