Account Twitter affidato ai cittadini per promuovere il turismo in Svezia

La Svezia tende ad essere ricordata nel mondo per le sue bellissime donne alte e bionde, spesso modelle ed attrici famose spostatesi in altri paesi oppure per i suoi aspri paesaggi nordici; tuttavia per promuovere il turismo il ministero competente ha deciso di affidare il relativo account di Twitter a cittadini e cittadine comuni.

di Vincenzo Avagnale 18 gennaio 2012 13:14

La Svezia è sempre stato un paese molto innovativo e pronto a intraprende strade innovative e coraggiose per promuovere il suo futuro, puntando spesso sulla qualità dei propri prodotti, del proprio territorio, ma specialmente sui suoi cittadini. Per quest motivo l’account di Twitter creato dal ministero per il turismo svedese è stato affidato da quest’ultimo proprio alle persone normali, quelle che rappresentano davvero il cuore della nazione.

Così [email protected] passa nelle mai dei cittadini, anche i più semplici, che vengono sorteggiati a caso e sono liberi di scrivere davvero qualsiasi cosa abbiano per la testa. Fra quelli che fino ad ora hanno dedicato questo servizio alla nazione: un sacerdote, un contadino ed una camionista lesbica.

Insomma decisamente diversa l’immagine fornita da queste persone comuni di una Svezia solitamente associata ad uomini e donne alti, biondi e bellissimi su un paesaggio silvestre ricoperto di neve; tuttavia è proprio a questo che punta il ministero del turismo svedese: dare una vera immagine del paese, per cui chi potrebbe farlo meglio delle persone normali.

Il progetto è stato chiamato “l’account di Twitter più democratico del mondo” e sebbene non sia riuscito ad avere i venti milioni di fan di cantanti come Lady Gaga, è stato comunque capace di raddoppiare il numero di persone pronte a seguirlo nelle ultime 5 settimane. “In quest’epoca di internet e trasparenza, se si vuole essere credibili, bisogna lasciare il controllo alle persone, che riescono ad essere molto più efficaci di spot con super modelle lontane anni luce dalla realtà quotidiana di qualsiasi paese” ha spiegato Tommy Sollen, direttore del social VisitSweden ed uno dei principali ideatori del progetto.

Le frasi scritte dai cittadini non sono certo spot pubblicitari, ma spesso e volentieri sanno essere più efficaci ed in definitiva ispirare molta più poesia. Ad esempio, Hanna, una camionista lesbica ha scritto: “la Svezia non è tanto un luogo, quando uno stato d’animo“. Cosa ne dite, voi ci andreste in Svezia dopo aver letto un tweet così?

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: svezia · twitter
Commenti