Abusi Sacerdoti, le vittime chiedono al Tribunale dell’Aia di indagare il Papa

di Simona Vitale 14 settembre 2011 10:30

Gli avvocati delle vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti hanno chiesto alla Corte Penale internazionale(Icc) di indagare Papa Benedetto XVI e tre alti prelati per crimini contro l’umanità e aver consentito abusi e reati su minori.

La denuncia presentata dal gruppo Survivors network of those abused by priests (Snap) insieme al gruppo newyorkese Center for constitutional rights (Ccr) è tesa a dimostrare che i prelati del Vaticano hanno consentito, anche tollerando, dei crimini sessuali.

Il legale del Ccr  ha dichiarato che crimini contro migliaia di vittime, costituite per lo più da bambini, vengono coperti dai più alti prelati del Vaticano. Numerosi, infatti, sono stati gli scandali sessuali che hanno coinvolto la Chiesa Cattolica negli ultimi anni, sia in Europa che negli USA.

I portavoce del Vaticano fanno sapere che per il momento non ci sono commenti. Difficilmente, comunque, l’Icc aprirà il caso, dal momento che non ha giurisdizione sul Vaticano, che non ha ratificato il Trattato istitutivo del Tribunale dell’Aia.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti