Rc auto, la media del secondo trimestre è di 412 euro

I dati dell’Ivass che rivela un calo dei premi nel secondo trimestre del 2017.

di fabiana 28 dicembre 2017 9:00
assicurazione, bollo, sosta strisce blu, multa

Il premio medio della garanzia Rc auto scende a 412 euro nel secondo trimestre del 2017: è quanto rileva l’Ivass tramite l’indagine statistica sugli importi che sono stati effettivamente pagati per la garanzia Rc auto come rilevato da un campione di contratti di durata annuale a copertura di autovetture ad uso privato come autovetture di uso privato, autocarri, ciclomotori, natanti.

I prezzi in sostanza sarebbero scesi visto che nel secondo trimestre del 2017 il 50% degli assicurati paga meno di 372 euro, il 90% meno di 633 euro e il 10% meno di 234 euro. 

Dopo la diminuzione dei prezzi dello scorso anno, gli importi sembrerebbero essersi stabilizzati come conferma l’Ivass nell’ultimo bollettino statistico che nel secondo trimestre 2017 registra una diminuzione su base annua è pari a −2,2 per cento a fronte del −6,2 per cento dell’anno precedente.

I premi più alti restano a Napoli (con 627 euro), Prato (con 599 euro), Caserta (con 535 euro), Pistoia (con 517 euro), Reggio di Calabria (514 euro), Firenze (510 euro), Crotone e Massa-Carrara(505 euro), Vibo Valentia (492 euro).

Lei risparmia invece ad Aosta che resta la provincia con il prezzo più basso pari a 301 euro, seguita da Biella (305 euro), Vercelli (con 311 euro), Gorizia (318 euro), Asti (320 euro), Novara (322 euro).

Nel corso dell’ultimo triennio i prezzi sembrano essere scesi soprattutto al Sud e in Sicilia (con un -15,6% a livello nazionale) e al Centro, mentre le diminuzioni sono state inferiori al Nord.

La Puglia è la regione dove i prezzi si sono ulteriormente abbassati, con un calo del 24% in tutte le 6 province, seguita anche dalla Calabria e dalla Campania con riduzioni comprese tra il 20% e il 23%, in Sicilia le riduzioni sono state comprese tra il 17 e il 23%.

Le polizze con la scatola nera sono arrivate invece al 20% con una crescita pari al 3,4%.

In forte aumento a livello nazionale, le polizze telematiche da sempre più diffuse  nelle province del Sud Italia, ma che si stanno estendendo a tutto il territorio nazionale.

photo credits | thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti