5 miti comuni sulla felicità

La felicità esiste o è soltanto un luogo comune? Scopriamolo insieme con queste piccole dritte.

di Simona Vitale 15 aprile 2014 14:22

Si dice spesso che la felicità sia impossibile senza attenersi ad alcune regole. Tutte queste credenze esercitano una certa influenza sulla nostra coscienza e ci rendono un po’ superstiziosi. Certo, si può cercare di attenersi a queste regole sulle felicità, ma è difficile capire come fanno a rendere effettivamente felici. Qui ci sono alcuni miti comuni sulla felicità, leggiamoli insieme.

1. Il denaro ti rende felice

Sicuramente è innegabile che il denaro può dare una sensazione di felicità a breve termine che però vola via molto velocemente. Non dobbiamo dimenticare che il denaro non è la chiave della felicità. Se pensiamo in maniera più ampia ci rendiamo conto che il denaro non può sostituire la famiglia, gli amici o gli hobby. Non importa quanto sei ricco, se ti senti miserabile non sei felice. L’unico segno che dimostra la tua felicità è un sorriso sincero sul tuo viso.

2. La felicità nella tua testa / mente

Che cosa è la felicità? Esiste davvero? Alcune persone trovano la felicità come un sentimento temporaneo, mentre altri lo trattano come uno stato dell’essere. A proposito, gli esperti sottolineano che la felicità, come un sentimento, è potente come una depressione. Tocca a te sapere quale stato dell’essere prevale nella tua testa.

3. Non scendete a compromessi

Si è scoperto che le persone trattano i compromessi come una sorta di perdita e pensano che tale ostacolo possa portare all’infelicità, ma altri non sono d’accordo. Le persone felici sono meno irritabili e spesso permettono ai piccoli compromessi di gestire la situazione. Ricordate che le liti uccidono solo i nervi. Non vi è dubbio che un duro taglio al tuo personaggio ti farà sentire felice.

4. Non mostrarti troppo felici

Questo mito è davvero una cosa contraddittoria. Sicuramente è normale esprimere le emozioni con un sorriso, una battuta e condividendo il tuo stato d’animo positivo con la gente intorno. Non c’è certa definizione e nessuno sa che cosa sia essere felici. Francamente parlando, alla gente non importa quanto sei felice.

5. La felicità si basa sui progressi

Quasi tutti ammettono che la felicità si basa su un obiettivo. Spesso ci impegniamo per diventare felici quando riusciamo a fare qualcosa. Come risultato, ci sentiamo infelici fino a quando non raggiungiamo l’obiettivo. Inoltre, possiamo facilmente impostare noi stessi per il fallimento se basiamo la felicità sul raggiungimento degli obiettivi. Sembra dimostrato che riuscirai ad essere più felice.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti