Monti presenta il piano di Governo: ecco i punti salienti

Le dichiarazioni sono state rilasciate dal premier, che oggi ha visitato la scuola di Brindisi in cui è morta Melissa Bassi, in seguito ad un attentato.

di Stefania Calabrese 14 febbraio 2013 12:58
Mario Monti

“Il nostro non è un programma elettorale, ma un piano di governo“, spiega il premier Mario Monti, annunciando la riforma della scuola che intende attuare qualora venisse riconfermato per la prossima legislatura. Si tratta sostanzialmente di 8 miliardi di euro da destinare alla pubblica istruzione nell’arco di 4 anni, “per invertire la tendenza a disinvestire nell’istruzione”, aggiunge con una punta di polemica il leader di Scelta Civica.

“Gli investimenti in educazione – precisa Monti – dovranno gradualmente crescere a un ritmo pari a quello della crescita del pil.”

La formazione, nelle intenzioni del premier uscente,  diventa quindi uno dei punti fondamentali sui quali incentrare gli sforzi del Paese per la crescita.

“E’ un progetto di riforma radicale della scuola – aggiunge – perché per la prima volta usa le leve che servono per cambiarla veramente“.

Per aiutare le famiglie a sostenere i costi dell’istruzione, Monti ha previsto inoltre una politica fiscale che permetta loro di dedurre progressivamente le spese certificate. Fra i provvedimenti da intraprendere, si è pensato anche a un nuovo stato giuridico per i docenti e alla costituzione di network di scuole per un migliore utilizzo degli organici.

8 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti