Halloween di sangue, morti e feriti ai party nel mondo

La notte delle streghe ha fatto registrare delle sparatorie causando il ferimento di alcuni giovani a Los Angeles e la morte di 3 giovani ragazze in Spagna.

di Simona Vitale 1 novembre 2012 11:03

Quattro ragazzi, di cui uno di 17 anni, sono rimasti feriti, in seguito ad una sparatoria avvenuta nella notte di Halloween al campus della Southern California University a Los Angeles. I giovani stavano prendendo parte al tradizionale corteo della notte del 31 ottobre, quello di Halloween per l’appunto, quando alcuni uomini armati hanno sparato alcuni colpi di pistola per poi fuggire a bordo di un’auto bianca. Nel frattempo è stato fermato già un sospetto.

Il ragazzo di 17 anni è stato colpito al petto e a una gamba, mentre un giovane di 14anni ad a un piede e un 25enne al fondo schiena. Secondo quanto riferito dal Los Angeles Times, un uomo sarebbe già stato fermato dalla polizia un paio d’ore dopo la sparatoria, mentre la polizia ha chiesto a tutti gli studenti di “rimanere nelle loro stanze e di non aprire la porta a persone sconosciute”. Il campus è stato momentaneamente chiuso.
L’Università della Southern California ha un totale di 38mila studenti e ospita il più alto numero di studenti stranieri degli Stati Uniti. Già nel 2008 la stessa università era stata già protagonista di un incidente simile, secondo quanto riferito dalla BBC. In quell’occasione, lo sprinter Bryshon Nellum fu gambizzato per ben tre volte sempre ad una festa per la notte delle streghe a pochissima distanza dal campus. L’atleta si è poi ripreso del tutto e quest’anno ha vinto la medaglia d’argento nella staffetta 4×4 alle Olimpiadi di Londra.
Ancor più tragica notizia arriva dalla Spagna, dove tre ragazze sono morte e altri due giovani sono rimasti gravemente feriti mentre si trovavano a una festa di Halloween all’Arena di Madrid. Sembra che ad un tratto, a causa del lancio di un bengala, i ragazzi sarebbero stati presi dal panico correndo verso l’unica uscita disponibile, mentre le altre erano inspiegabilmente chiuse. Due giovani sono morte subito, l’altra dopo essere stata trasportata in ospedale. L’Arena ha una capienza di circa diecimila persone.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti