Anziana donna lascia eredità milionaria al suo cane

Nata in Abruzzo, ma residente a Caserta, la signora Nicolina ha deciso di includere nel suo testamento anche l'amato amico a 4 zampe.

di Simona Vitale 20 ottobre 2012 12:59

Non sappiamo se questa decisione sarà ben accetta dai membri della sua famiglia; sta di fatto che dei propri soldi, in fondo, se ne può far ciò che si vuole. Parliamo di un’anziana donna di 84 anni che ha deciso di includere nel suo testamento il suo amato cagnolino, un barboncino di nome Chicco. La signora Nicolina, nata a Tagliacozzo (L’Aquila), vive però a Caserta insieme ad una figlia e dei nipoti. Vedova da tempo, la donna si è rivolta all’avvocato Lucia Esposito, per redarre testamento, essendo proprietaria di due case, alcuni appezzamenti di terreni e due conti correnti. Il tutto per un ammontare pari a circa due milioni di euro.

L’avvocato ha spiegato:

Prima di fare redigere il documento alla signora ho consultato, per scrupolo, un notaio che si era occupato di un caso simile e che mi ha confermato la possibilità giuridica della cosa, grazie a uno “stratagemma”. Un lascito al solo animale è infatti nullo, ma con l’intermediazione, diciamo così, di una persona, i casi sono molto diffusi. Di fatto viene nominato un erede o un legatario, sul quale graverà l’onere di provvedere alla cura ed alla tutela dell’amato animale domestico nel rispetto del comma 2 dell’articolo 631.

34 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti