Beppe Grillo contro Monti: “Vattene alle Barbados”

In un'intervista concessa alla televisione olandese il comico ha ironicamente descritto la terribile situazione economica in cui versa l'Italia.

di Simona Vitale 6 settembre 2012 16:52

Il comico e leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo, nel corso di un’intervista concessa alla televisione olandese, affila le armi dell’ironia nei confronti del Presidente del Consiglio. Grillo ha detto: “Monti vai alle Barbados con lo ‘psiconano’ Berlusconi”. Nel suo duro ritratto delle difficili condizioni economiche in cui versa l‘Italia, Grillo ha offerto all’audience olandese un’ipotetica telefonata con Mario Monti. Queste le parole di Grillo:

Monti, non ti posso parlare, ti ho già scritto quello che devi fare. Non l’hai seguito e adesso ti trovi in difficoltà e mi chiedi aiuto. Dai immediatamente le dimissioni fai sciogliere le Camere da Napolitano, vattene alle Barbados e non rompere più.

Continua il comico:

Ormai siamo anestetizzati, non distinguiamo la realtà e la finzione, la politica è metafisica. Con il governo Monti siamo peggiorati su tutti i parametri dell’economia. E’ un Paese sotto amministrazione controllata, in via di fallimento.

Non mancano poi anche gli accenni alla moneta unica. 

Con un referendum popolare gli italiani decideranno se stare o non stare nell’euro. Da quando c’é Monti il debito non è diminuito, è aumentato. Stiamo andando fuori dall’euro per il debito. E allora bisogna agire lì, congelare il debito.

Si lascia poi spazio all’intervista vera e propria, in cui si attaccano i Partiti:

Non riescono a capire come abbiamo fatto in tre anni a essere quasi la seconda forza politica del Paese senza soldi, rifiutando i rimborsi elettorali. Non ce l’hanno nel Dna: essendo arruffoni, gente che ha rubato per tutta la vita, non pensano che si possa fare qualcosa senza ritorno economico. E questa è la forza del Movimento 5 Stelle: essere senza soldi, ma con passione e onestà. Siamo peggiorati con il governo Monti su tutti i parametri dell’economia. L’Italia è sotto amministrazione controllata e quindi è un Paese in via di fallimento. Da quando c’è Monti il debito non è diminuito, ma è aumentato. Siamo strozzati da un debito e ogni anno il debito aumenta e allora congeli il debito.

29 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti